Maremma

Massa Marittima

Straordinaria città d’arte della Toscana meridionale, Massa Marittima ha antiche origini e divenne molto importante grazie allo sfruttamento delle risorse minerarie. La sua cattedrale romanica, che si affaccia in modo scenografico sulla bella piazza dagli eleganti palazzi medievali, è considerata uno dei monumenti romanici più significativi della Toscana e ha visto la presenza di grandi artisti del 1300, come Duccio di Boninsegna e Giovanni Pisano. Le Fonti dell’Abbondanza conservano un unicum in Italia: il dipinto murario dell’Albero della Fertilità risalente alla metà del ‘200. Lasciata la piazza della Cattedrale, visiteremo la così detta Città Nuova che conserva imponenti fortificazioni medievali, come la Torre del Candeliere, l’arco e il Cassero senese e raggiungeremo la chiesa e il chiostro di Sant’Agostino dove sono custodite le reliquie di San Bernardino, nato proprio a Massa Marittima

Si può includere la visita del Museo d’Arte Sacra con capolavori di Ambrogio Lorenzetti, Giovanni Pisano, Goro di Gregorio.

Si può abbinare alla visita a San Galgano o ad una degustazione di vini o prodotti locali.

Castiglione della Pescaia , rinomato borgo marinaro dal bel centro storico medievale è dominato dal castello che si affaccia su uno stupendo panorama costiero. Vicinissima la città etrusca di Vetulonia con il suo museo e le monumentali tombe a tumulo

Pitigliano Sovana Sorano

La visita delle città del tufo consente di poter fare un suggestivo itinerario alla scoperta dell’entroterra maremmano.
In una mezza giornata è possibile visitare uno o due paesi. Noi suggeriamo un tour di una giornata intera per conoscere tutti e 3 i borghi.
Imperdibile Pitigliano, famoso per il suo panorama, e con un antico ghetto ( ingresso a pagamento) interamente scavato nel tufo nel 1600. Le tombe etrusche intorno al paese sono per secoli state usate come cantine per produrre il vino Binco di Pitigiano doc.
La minuscola e intatta Sovana ha una bellissima cattedrale romanica ( ingresso 2 euro) e mantiene, nell’unica via che collega la chiesa con i resti del castello aldobrandesco, un selciato a mattoni.
Sorano ha una stupefacente urbanistica a gradoni dominata dalla rocca cinquecentesca e dalla rupe detta masso leopoldino, che scende fino al fiume, in un contesto naturalistico assolutamente unico e selvaggio. Perfetta per organizzare un indimenticabile Trekking Urbano

Si può includere nel tour la visita alle necropoli etrusche di Sovana scavate nella parete tufacea( ingresso a pagamento), o alle suggestive e caratteristiche vie Cave etrusche, anche con la possibilità di organizzarci trekking

Si può abbinare il tour con la visita a Magliano in Toscana dalla imponenti mura, al delizioso Montemerano o alle Terme di Saturnia

Grosseto

Il capoluogo della Maremma offre la possibilità di una piacevole visita del suo centro storico.
Grosseto è stata, al tempo dei Medici, una città – fortezza tra le più importanti della Toscana e il suo centro storico, completamente cinto dalle belle mura bastionate a forma di stella a sei punte, custodisce importanti monumenti: la Fortezza medicea, il Duomo in stile romanico – gotico senese, la chiesa di S. Francesco, con affreschi votivi ed un prezioso crocifisso di scuola senese, e il bel Museo Archeologico della Maremma, tra i più importanti in Italia per numero di reperti

Parco Naturale della Maremma

Il Parco è una riserva naturale regionale a 15 minuti da Grosseto . E’ visitabile a piedi con suggestivi itinerari , biglietti presso il centro visite del paese di Alberese, o anche in autobus, con permesso speciale che vi procurerà la guida. Si potrà raggiungere Marina di Alberese e attraversare i bellissimi pascoli con cavalli e vacche maremmane allo stato brado allevate dai butteri, e raggiungere la pineta granducale e la celebre spiaggia, dove potremo sostare per una passeggiata o per fare fotografie.
In 3 ore sono visitabili Grosseto e il Parco della Maremma in autobus. Possibilità di visite in carrozza per gruppi.

Si può abbinare ad una visita alla città etrusca di Roselle , a Castiglione della Pescaia a Talamone

Monte Argentario e Isola del Giglio

Il promontorio dell’Argentario, con i borghi di Porto Ercole e Porto Santo Stefano occupa l’estremità meridionale della Toscana. La bellezza paesaggistica e la particolarissima storia di questi luoghi, che ha visto secoli di dominazione spagnola, ne fanno una meta turistica molto ambita. Merita una visita il borgo antico di Porto Ercole che domina il porticciolo e che è legato agli ultimi giorni di vita del Caravaggio. Le fortezze spagnole, la Rocca, Forte Filippo e Forte Stella dominano il paese e conferiscono al borgo l’aspetto di un antico Presidios. Un bel trekking permette di visitarle. A Porto Santo Stefano faremo invece un tour in autobus lungo la bellissima strada panoramica, con indimenticabili viste sull’isola del Giglio .

Durata del tour 3 ore . Si può abbinare alla visita di Orbetello, affacciato con le sue mura etrusche sull’omonima laguna, o al Giardino dei Tarocchi il parco di sculture dell’artista Niki di Saint Phalle ( ingresso a pagamento)

Isola del Giglio
Il Tour di un’ intera giornata permetterà di visitare una delle più belle isole dell’Arcipelago toscano. La partenza con il traghetto è da Porto Santo Stefano e in un’ora raggiungeremo Giglio Porto, pittoresco borgo marinaro, dalle caratteristiche case colorate, i pittoreschi vicoli e la cinquecentesca torre medicea. Con l’autobus prenotato saliremo a Giglio Castello, un reticolo di strette strade medievali dentro un suggestivo circuito di mura dominate dalla rocca pisana del 1000. Proseguiremo poi per Giglio Campese, ampia e bellissima baia dominata dalla bella torre del 1700 e chiusa dal faraglione. Dopo pranzo rientriamo al Porto per una passeggiata e riprendere il traghetto per l’Argentario. Possibilità di panoramici trekking

Tour di una intera giornata .

Go top